Perché avere fotografie professionali nel tuo sito?

ATTENZIONE questo non è un articolo per vendere un servizio fotografico. Chi l’ha detto che per avere fotografie professionali bisogna rivolgersi per forza a un professionista?
Professionista a volte non è sinonimo di esperto, esperto tante volte non è sinonimo di qualità.
Ecco perché vi voglio dare 5 consigli per avere delle fotografie professionali per il vostro business.

5 consigli per avere un immagine professionale

Premetto che stiamo parlando di sito web, non di social per quello ci sarà un altro articolo.
1- Avere delle buone immagini nel proprio sito web è professionale.
L’idea che darete ai visitatori sarà quello di un sito web curato nei dettagli, e quindi che anche il vostro business che sia per commercio o per servizi, sia curato. Il sito se ben fatto, anche grazie alle belle immagini, sarà più d’impatto e quindi quel visitatore resterà più a lungo sulla pagina e potrebbe trasformarsi in un potenziale cliente 😉

2- Mostrando al visitatore che tenete alla vostra immagine, sarà portato a pensare che darete le stesse attenzioni a lui. Un buon cliente non è quello che “ha sempre ragione” ma colui che ascolta il professionista che vuole confrontarsi con il suo miglior cliente ed ecco che così nascono i migliori lavori.

3- Emozione. Qualità. Pertinenza.
Queste sono le 3 caratteristiche che non devono mancare nelle vostre immagini.
Prendiamo come esempio le fotografie per un b&b. Cosa c’entra l’emozione ?
Emozione: Cercate di far capire come si vive in quella stanza, come la luce del sole entra in quella stanza, quale arredamenti troverà. Fate immaginare come sarà il pernottamento già da prima che si decida di prenotare quella stanza, create un emozione.
Qualità: Ok avete creato un emozione, ma siete davvero sicuri che si veda bene? Non caricate mai fotografie di bassa qualità, sgranate o con troppo rumore digitale. Ma attenzione al peso. Tool come https://compressjpeg.com/it/ ci aiutano a mantenere la nostra qualità ma con un peso più basso.
Pertinenza: Se il vostro sito è per un b&b usate immagini che siano pertinenti a quell’argomento. Se avete un blog, parlate di cose pertinenti a quell’argomento, non dilagate in altri argomenti come ad esempio i punti neri delle coccinelle con annessa immagine !

4– SEO per le immagini.
Molti mi chiedono, ma le immagini incidono sulla SEO del mio sito web? La mia risposta è sempre NI. (Presto parleremo anche si SEO)
Le immagini sono immagini e i motori di ricerca (per il momento) non sono in grado di interpretare se un’immagine, ma la possono leggere; Come?
Con il testo alternativo.
Si, ogni immagine deve essere accompagnata da una spiegazione una tag alt in gergo tecnico che spiega al motore di ricerca cosa rappresenta quella fotografia e quindi date un informazione in più al motore di ricerca. Con questo tool https://www.seotesteronline.com/ potrete controllare a quali immagini del vostro sito è stato attribuito il tag alt. In assenza del testo alternativo la fotografia è come se non esistesse per il motore di ricerca, quindi per lui è come se quella fotografia non esistesse.
In più con il testo alternativo date la possibilità ai non vedenti di sapere cosa c’è in quella fotografia perché il loro software leggerà il tag alt.

5- Formato e velocità.
Se per voi la fotografia non è un labirinto in cui perdersi allora conoscerete anche i vari formati e quanto pesa un’immagine.
Se vi rivolgete ad un professionista lui saprà che dovrà consegnare le fotografie per il web.
In un sito web, le fotografie sono protagoniste nella velocità del portale.
Con il tool gratuito di google https://developers.google.com/speed/pagespeed/insights/?hl=IT potrete vedere la velocità di caricamento del vostro sito. La velocità è una delle prime cose che un motore di ricerca prende in considerazione per decidere se mostrare il vostro sito sui risultati di ricerca.
Per alleggerire il sito, caricate fotografie e immagini in formato jpeg2000 o png che sono più leggere del classico jpeg.


× Come possiamo aiutarti?